Termometri per alte temperature

Termometri per alte temperature per diversi settori industriali

In settori come il trattamento dell'acciaio, la fusione del vetro, applicazioni con gas e nei settori di lavorazione della ceramica è possibile raggiungere temperature fino a 1700 °C. Le applicazioni ad elevate temperature hanno bisogno di termometri speciali con pozzetti termometrici ceramici e termocoppie in metalli speciali, quali platino e rodio. Il pozzetto termometrico protegge il sensore da danni meccanici e chimici e dagli shock termici causati dal processo, aumentando dunque la durata del sensore.

Descrizione del portfolio

Il nostro ampio portfolio di termometri per alte temperature comprende:

  • Termometri con o senza trasmettitore

  • Connessioni al processo filettate, a compressione e flangiate

  • Pozzetti termometrici in metallo o in un'ampia selezione di materiali ceramici

  • Disponibili sensori a termocoppia (TC) J, K o B, S,t R

Omnigrad S TAF16, termometro TC per alte temperature ©Endress+Hauser

Nell'automazione di processo, sono due i principi di misura della temperatura affermatisi come standard:

RTD - Rilevatori di termoresistenza: principio di misura

Il sensore RTD rileva i cambiamenti di resistenza elettrica con una variazione della temperatura. Sono adatti alla misura di temperature tra -200 °C e 600 °C circa e si contraddistinguono grazie all'elevata precisione di misura e alla stabilità a lungo termine. L'elemento del sensore maggiormente utilizzato è il Pt100. I sensori RTD di Endress+Hauser rispettano lo standard di precisione IEC 60751 classe A.

TC - termocoppie: principio di misura

Una termocoppia è un componente composto da due metalli diversi collegati tra di loro a un'estremità. Se la connessione e le estremità libere sono esposte a temperature differenti, sull'estremità aperta si può generare un potenziale elettrico (forza termoelettrica) dovuto all'effetto Seedbeck. Con l'aiuto delle cosiddette tabelle di riferimento delle termocoppie (v. IEC 60584) è possibile desumere la temperatura alla connessione (giunzione di misura).

Le termocoppie sono adatte alla misura della temperatura in un campo da 0 °C a +1800 °C e si contraddistinguono per il tempo di risposta rapido e l'elevata resistenza alle vibrazioni.

Vantaggi

  • Lunga durata grazie all'uso di materiali per pozzetti innovativi con maggiore resistenza all'usura e agli agenti chimici

  • Riduzione dei costi per la manutenzione del punto di misura, miglioramento qualitativo dei prodotti e maggiore sicurezza dell'impianto

  • Stabilità di misura a lungo termine, grazie alla protezione del sensore con materiali non porosi

  • Selezione di prodotto flessibile grazie alla progettazione modulare

  • Costi del ciclo di vita ottimizzati grazie ai componenti sostituibili