Trasmettitori di temperatura

Trasmettitori di temperatura per tutte le applicazioni industriali

Il compito di un trasmettitore di temperatura è quello di trasformare il segnale del sensore in un segnale stabile e standardizzato. Tuttavia, i moderni trasmettitori che utilizzano la tecnologia digitale non sono solo questo: sono intelligenti, flessibili e offrono un'elevata precisione di misura. Sono un componente cruciale della catena di misura in grado di migliorare la sicurezza e l'efficienza del vostro processo.

Descrizione della gamma

La nostra ampia gamma di trasmettitori di temperatura industriali di tipo modulare comprende:

  • Trasmettitori di temperatura su guida DIN per installazione a fronte quadro

  • Trasmettitori di temperatura da testa da inserire direttamente nelle teste terminali dei termometri

  • Trasmettitori di temperatura da campo per la connessione diretta nelle aree di processo

  • Trasmettitori di temperatura per aree esplosive (Ex)

  • Trasmettitori di temperatura per tutti i protocolli di comunicazione: HART®, PROFIBUS® PA, FOUNDATION Fieldbus™ o programmabili mediante PC

iTEMP Trasmettitore di temperatura TMT82 ©Endress+Hauser
Trasmettitore di temperatura iTEMP TMT72 ©Endress+Hauser

I trasmettitori configurabili non si limitano a trasferire i segnali convertiti provenienti da termoresistenze (RTD) e termocoppie (TC) ma trasferiscono anche i segnali di resistenza (Ω) e tensione (mV). Per ottenere la massima precisione di misura, le caratteristiche di linearizzazione di ogni tipo di sensore sono memorizzate nel trasmettitore.

RTD - termoresistenze: principio di misura

Nelle termoresistenze (RTD), la resistenza elettrica cambia al variare della temperatura. Si tratta di dispositivi adatti a misurare temperature comprese tra -200 °C e 600 °C circa che si distinguono per l'elevata precisione di misura e la stabilità a lungo termine. Il sensore di resistenza più utilizzato è la sonda Pt100. La versione standard delle termoresistenze RTD di Endress+Hauser è conforme a IEC 60751, classe di precisione A.

TC - termocoppie: principio di misura

La termocoppia è un componente costituito da due differenti metalli collegati tra loro a un'estremità. Se il giunto e le estremità libere sono esposte a temperature differenti, in corrispondenza dell'estremità aperta viene generato un potenziale elettrico (forza termoelettrica) sulla base dell'effetto Seebeck. Con l'aiuto delle cosiddette tabelle di riferimento delle termocoppie (v. IEC 60584), è possibile calcolare la temperatura in corrispondenza del giunto di misura.

Le termocoppie sono adatte a misurare temperature comprese tra 0 e +1800 °C e sono caratterizzate da tempi di risposta rapidi ed elevata resistenza alle vibrazioni.

Vantaggi

  • Funzionamento sicuro in aree pericolose, omologazioni internazionali come FM, CSA, ATEX, NEPSI, NEPSI, IECEx

  • Informazioni diagnostiche secondo NAMUR NE 107

  • Corrispondenza sensore-trasmettitore per una maggiore precisione di misura

  • Le funzioni di monitoraggio del sensore aumentano l'affidabilità del punto di misura

  • Collegamenti senza utensili con la tecnologia dei morsetti a molla opzionale