Interruttori di temperatura

Interruttori di temperatura per il monitoraggio della temperatura

I vantaggi in termini di costi, l'ottimizzazione degli spazi, il funzionamento affidabile e la facilità di messa in servizio fanno parte di una moderna tecnologia di misura di processo. Gli interruttori di temperatura rispondono a tali requisiti in tutti i settori industriali. Progettati per il monitoraggio sicuro delle temperature di processo, offrono la possibilità di selezionare una o due uscite di commutazione oppure un'uscita di commutazione e un'uscita analogica standardizzata. La varietà di connessioni al processo corrisponde a una flessibilità di utilizzo.

Descrizione del portfolio

Il nostro portfolio di interruttori di temperatura modulari comprende:

  • Interruttori di temperatura con trasmettitore e display

  • Ampia gamma di connessioni al processo (clamp, sistemi di tenuta metallici, adattatore a saldare, APV-in linea, Varivent, Ingold, giunti a compressione/adattatori, ecc.)

  • Sensori con tempi di risposta rapidi (t90s: 2 s) per un controllo ottimale del processo

Thermophant T TTR35 Interruttore di temperatura ©Endress+Hauser

Nell'automazione di processo, sono due i principi di misura della temperatura affermatisi come standard:

RTD - Rilevatori di termoresistenza: principio di misura

Il sensore RTD rileva i cambiamenti di resistenza elettrica con una variazione della temperatura. Sono adatti alla misura di temperature tra -200 °C e 600 °C circa e si contraddistinguono grazie all'elevata precisione di misura e alla stabilità a lungo termine. L'elemento del sensore maggiormente utilizzato è il Pt100. I sensori RTD di Endress+Hauser rispettano lo standard di precisione IEC 60751 classe A.

TC - termocoppie: principio di misura

Una termocoppia è un componente composto da due metalli diversi collegati tra di loro a un'estremità. Se la connessione e le estremità libere sono esposte a temperature differenti, sull'estremità aperta si può generare un potenziale elettrico (forza termoelettrica) dovuto all'effetto Seedbeck. Con l'aiuto delle cosiddette tabelle di riferimento delle termocoppie (v. IEC 60584) è possibile desumere la temperatura alla connessione (giunzione di misura).

Le termocoppie sono adatte alla misura della temperatura in un campo da 0 °C a +1800 °C e si contraddistinguono per il tempo di riposta rapido e l'elevata resistenza alle vibrazioni.

Vantaggi

  • Elettronica di commutazione integrata per monitoraggio e controllo di processo economici e decentrati

  • Sensori di temperatura con stabilità a lungo termine

  • Elevata precisione a qualsiasi condizione di temperatura ambiente e tempo di risposta rapido

  • Programmabile da PC