Dichiarazioni di conformità per materiali e sostanze

Endress+Hauser può fornire varie dichiarazioni di conformità relative a materiali e sostanze diverse

Endress+Hauser si impegna ad assicurare la conformità a tutte le leggi e ai regolamenti applicabili, incluse le direttive comunitarie relative ai materiali e alle sostanze. Le dichiarazioni disponibili sono elencate di seguito.

Stabilimento produttivo Endress+Hauser a Reinach ©Endress+Hauser

Direttiva RAEE UE

L'Europa si è impegnata a ridurre l'inquinamento dovuto ai "rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche" (RAEE). Questo obiettivo verrà conseguito mediante due strategie parallele: aumentando la percentuale di materiali riutilizzabili contenuti nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) di vecchia concezione e riducendo la quantità di sostanze pericolose contenute nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche di nuova produzione.

Direttiva RoHS Cina

La direttiva RoHS (Restriction of Hazardous Substances, RoHS) cinese, ufficialmente denominata "Normativa sui metodi di gestione per controllare l'inquinamento provocato dai prodotti elettronici informatici", è stata emanata dal governo cinese al fine di controllare alcuni materiali, tra cui il piombo. Tutti i prodotti spediti in Cina devono recare una marcatura che attesti la conformità ai requisiti della direttiva.

Regolamento REACh

Il regolamento REACh del 18 dicembre 2006 prevede nuovi obblighi per i produttori e gli utilizzatori di sostanze chimiche. Si tratta di un regolamento dell'UE concernente la registrazione, la valutazione, l'autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (Registration, Evaluation, Authorization and restriction of Chemicals, REACh), in vigore dal 1° giugno 2008, che sancisce l'obbligo per produttori e importatori di registrare le sostanze presso l'Agenzia europea per le sostanze chimiche (European Chemicals Agency, EChA) e di dichiarare se i prodotti contengono sostanze estremamente preoccupanti (Substances of Very High Concern, SVHC).

Si rimanda alla dichiarazione riportata di seguito, che illustra la rilevanza del REACh per i nostri prodotti e contiene informazioni relative alle SVHC:

Regolamento relativo al riciclaggio delle navi

Il regolamento UE 1257/2013 relativo al riciclaggio delle navi impone ai fornitori di tutte le apparecchiature destinate alle navi di identificare e dichiarare la presenza di materiale pericoloso mediante una dichiarazione ufficiale. Questo regolamento è nato con l'obiettivo di promuovere la sicurezza, la tutela della salute umana e dell'ambiente marino dell'Unione Europea durante tutto il ciclo di vita delle navi, e in particolare di assicurare che i rifiuti pericolosi ottenuti mediante il riciclaggio delle navi vengano gestiti con modalità compatibili con l'ambiente.

California Proposition 65

La "Proposition 65", ovvero il "Safe Drinking Water and Toxic Enforcement Act" del 1986, è entrata in vigore nel 1986 e impone alle aziende di fornire avvertimenti relativi alle esposizioni significative a sostanze chimiche note come causa di cancro, malformazioni congenite e tossicità riproduttiva.

Il 31 agosto 2016, l'"Office of Environmental Health Hazard Assessment" (OEHHA) dello Stato della California ha adottato alcuni emendamenti all'articolo 6 relativi agli "avvertimenti chiari e ragionevoli", entrati in vigore il 30 agosto 2018.

Amianto

Il nome amianto (o asbesto) è utilizzato per indicare sei diversi minerali nella classe dei silicati. Per le sue caratteristiche e la sua versatilità, questi materiali erano ampiamente utilizzati in edilizia. Tuttavia, è noto che le fibre di amianto provocano gravi danni alla salute dell'uomo, pertanto l'amianto è ora vietato nella maggior parte degli Stati.

Policlorodifenili (PCB)

I policlorodifenili (PCB) sono una classe di composti organici del cloro che in passato erano molto usati come fluidi dielettrici e refrigeranti nelle apparecchiature elettriche. Tuttavia, i PCB sono tossici per l'ambiente e classificati come inquinanti organici persistenti, pertanto da molti anni sono vietati nella maggior parte dei Paesi.

Contatti