Dichiarazione Endress+Hauser sui minerali provenienti da zone di conflitto

Leggete la nostra dichiarazione sui minerali provenienti da zone di conflitto

Endress+Hauser si impegna a fornire ai suoi clienti prodotti di altissima qualità e aspira a operare sempre nel rispetto degli standard più alti in tema di responsabilità sociale ed etica. Endress+Hauser non è tenuta a fornire un report alla SEC, tuttavia si impegna ad aiutare i propri clienti nella produzione della documentazione richiesta in merito ai materiali. A questo scopo, abbiamo analizzato la nostra catena di fornitura per assicurarci che i nostri fornitori operino con la dovuta diligenza per la determinazione dell'origine e la custodia dei cosiddetti “Conflict Minerals”, ossia materiali provenienti da aree di conflitto.

Dichiarazione sui minerali provenienti da zone di conflitto ©Endress+Hauser

Abbiamo altresì adottato delle misure per assicurare che i prodotti e i componenti che riceviamo dai fornitori non rientrino nella categoria dei Conflict Minerals provenienti dalla Repubblica democratica del Congo, o siano “Conflict Free” in base agli standard definiti dalla Electronic Industry Citizenship Coalition (EICC). Endress+Hauser si impegna inoltre a continuare a valutare e a monitorare la sua catena di fornitura in base a tali principi.

In seguito alle indagini condotte, abbiamo stilato un report sui Conflict Minerals basato sul modello della Conflict-Free Sourcing Initiative (CFSI), che verrà aggiornato regolarmente.

Ecco la nostra Dichiarazione sui minerali provenienti da zone di conflitto.

Il report del Gruppo Endress+Hauser può essere consultato a questo indirizzo.

Per richiedere ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all'ufficio commerciale Endress+Hauser locale.